Netflix

Il co-fondatore ed attuale Presidente della piattaforma di contenuti in streaming Netflix, Reed Hastings ci ha tenuto a sottolineare ancora una volta, che non ha nessuna intenzione di introdurre nuova pubblicità.

Sappiamo bene che le parole come “mai”, “illimitato” e “per sempre” esprimono un concetto molto relativo, anche se speriamo che possa mantenere la sua parola. Scopriamo insieme i dettagli.

 

Netflix: non ci sarà più pubblicità

Per il momento la società americana non ha nessuna intenzione di introdurre alcun tipo di pubblicità e continua a mantenere coerente la propria scelta. Hastings ha detto che le speculazioni secondo cui l’azienda starebbe anche solo pensando di implementare gli annunci, sono completamente false.

Ecco le sue parole: “Vogliamo essere quel porto sicuro in cui potete esplorare, cercare nuovi stimoli, divertirvi, rilassarvi, e non essere coinvolti nelle controversie relative allo sfruttamento degli utenti attraverso gli annunci pubblicitari“. La dichiarazione in questione è arrivata nel corso dell’annuncio dei risultati finanziari relativi al quarto trimestre dell’appena terminato 2019.

I risultati in questione, come abbiamo visto proprio ieri, sono stati davvero ottimi e di gran lunga superiori alle aspettative. La società è cresciuta molto in termini di fatturato, una buona parte del merito lo deve alla serie TV The Witcher. Anche se, gli analisti prevedono un brusco calo a causa della sempre più spietata concorrenza come Disney+ ed Apple TV+. Al momento non dobbiamo preoccuparci, perché l’azienda non ha nemmeno intenzione di aumentare il costo dei propri abbonamenti, soprattutto dopo aver scoperto il prezzo con cui sbarcherà Disney+ in Europa ed Italia.