Contatori modificati per non pagare le bollette di luce e gas

Le truffe sono ormai all’ordine del giorno, e le forze dell’ordine si battono costantemente per debellarle. Ovviamente tutto ciò non è per nulla semplice, dato che il fenomeno risulta estremamente radicato in giro in tutto il mondo. Per quanto riguarda l’Italia, sono tante le persone che provano in ogni modo a non pagare le tasse o magari le bollette della luce e del gas. In questo caso basta modificare i propri contatori, i quali così non segnano mai il giusto importo consumato e quindi le bollette saranno molto più basse o addirittura nulle.

Tale situazione va avanti da diversi anni, con un’operazione da parte della Guardia di Finanza che era stata conclusa proprio la scorsa estate a Roma. In questo caso sarebbero finite in manette altre persone, le quali sono stati accusati di truffa aggravata ai danni delle aziende e dello Stato.

 

Contatori modificati: ecco come facevano alcune persone a non pagare le bollette semplicemente truffando

In questi giorni le forze dell’ordine sono riuscite a bloccare i nuovi utenti che in qualche modo sono riusciti a modificare i propri i contatori della luce o del gas. Ora come ora a finire in manette sono state più di 10 persone, le quali sono state trovate in possesso, a seguito di alcune perquisizioni locali e personali, di rilevatori, contatori e punzonatori.

A rendere possibile tutto ciò, alcuni tecnici corrotti di aziende come ad esempio Enel, i quali prendevano mazzette per modificare gli apparati di misurazione. In molti casi le bollette erano addirittura ridotta del 50% o anche del 75%.