Il 5G sembra essere ormai una realtà che molti hanno accettato, in auto sta per mandare definitamente in penso la rete precedente, il 4G, per cui si è scoperta una grave falla nella sicurezza. Ma già è aperta una sfida che intercorre tra 5G e il Wi-Fi, si chi conviene di più e il perché, tra costi, funzioni e servizi connessi.

5G: potrebbe vincere sul Wi-Fi ma…

La rete 5G porta in sé molteplici cambiamenti che già erano in cantiere nel lontano 2012, per cui le sue tre applicazioni sul campo, permettono un suo uso veramente globale in quanto abbiamo: una grande potenziamento della banda, IoT sempre più efficiente e delle comunicazioni che poggiano sull’affidabilità senza negare ad esse la bassissima latenza, che andrebbe. Garantire un diminuzione, quasi in totale azzeramento dei bug.

L’utilizzo importante del 5G per Bhatnagar è il FWB, che permette pianificazioni di strutture ben rigide che permettono modelli di connessioni dati molto più stabili per residenze e aziende, rispetto alle connessioni a banda larga che coinvolgono il Wi-Fi.

LTE è parte fondamentale della connessione 5G e sicuramente intercorre una guerra tra le connessioni mobile e un Wi-Fi che per certi versi sembra più vantaggioso. In realtà esse non sono propriamente in contrapposizione, offrono su lacune sfumature, applicazioni e strutture diverse ma in fondo hanno moltissimo in comune, come ad esempio lo standard 802.11ax che ha i medesimi obiettivi se viene visto nel 5G che nel Wi-Fi.

Certo è da tenere in considerazione che i chipset della connessione wireless, permettono un rapporto costi-uso sicuramente più vantaggioso ed economico, a cui si dovrebbe presto accostare un modello Wi-Fi libero e gratuito che permetterebbe uno sviluppo di servizi.