blank

Netflix lancia la nuova serie tv The Spy. Per la prima volta sullo schermo vediamo Sacha Baron Cohen, nel ruolo struggente di questa serie, pensata e realizzata da Gideon Raff, una narrazione basta su una storia incredibilmente vera e triste, ai tempi degli anni ’60.

Netflix: The Spy è la nuova serie tv

The Spy è la nuova serie tv che troviamo su Netflix, la famigerata piattaforma di contenuti video. Vediamo nomi noti quali Baron Cohen e Yael Eitan, che rientrano nella storia vera caduta negli anni ’60 in cui un tranquillo contabile improvvisamente si muta in una spia israeliana, mandato direttamente dal Mossad.

La serie ha un passo fin dai primi istanti alquanto drammatici, anche la presenza di Baron rende il tutto ancora più strano, in quanto l’attore è anche un comico. Lascia completamente all’esterno della siete la sua innata capacità di far ridere e immedesimarsi nel ruolo assegnatoli.

Il contesto storico in cui viene immessa la serie tv di Netflix è senza dubbio complesso. Siamo negli anni 60, tempo in cui i rapporto politici mondiali erano tutt’altro che semplici. Non solo nell’Occidente ma anche in Oriente in cui tutto era molto sibillino e pronto ad esplodere.

Tutta al fotografia della serie tv è veramente fantastica, toni freddi che rendono maggiormente cupa la storia, per molti invece non convince il suo finale, in cui lo spionaggio non arriva fino alla fine, che regala alla serie come all’inizio un tono di preoccupazione per il protagonista.

Sicuramente però è una visione altamente consigliata, ovviamente per gli adulti.