instagram-pornostar-account-cancellati

Chiunque può aprire un account su Instagram, chiunque. Tale social è un ottimo mezzo attraverso cui promuovere la propria persona o le proprie attività e per questo numerosi personaggi pubblici sono presenti sulla piattaforma. Anche per le pornostar vale lo stesso discorso e infatti di account in questione ne è pieno, o forse è meglio dire che ne era pieno. Apparentemente la società dietro il social, quindi sostanzialmente Facebook, ha deciso che tutto questo non andava bene.

Centinaia e centinaia di star di contenuti per adulti si sono visti cancellare l’account di Instagram nel giro di poco. Ovviamente è scattata la lamentela da parte di quest’ultimi che hanno detto di sentirsi essere trattati in modo diverso rispetto alle altre celebrità. Secondo l’Adult Performers Actors Guild (anche l’ora hanno la loro associazione di categoria), gli account cancellati sono stati oltre 1.300. Il motivo? Semplice, violazioni degli standard della community.

 

Instagram e il porno

Se da un lato si può comprendere perché sia stato intrapreso un percorso del genere, anche senza approvarlo, tale epurazione di account è stata fatta in modo indiscriminato. Secondo alcune star in questione, molti di quelli cancellati non contenevano in alcun modo immagini o video di nudo. Un’altra lamentala riguarda il fatto che altre celebrità che non fanno parte di quel particolare business, pubblicano senza problemi foto oscene.

L’associazione sopracitata, in realtà, si era già mossa ad inizio estate eppure finora non è cambiato niente. La cancellazione di account sta continuando tutt’ora e sempre senza guardare in faccia a nessuno.