motorola razr 2019

Un’icona di stile sta per tornare sul mercato con una rentreè davvero d’effetto. Parliamo del Motorola Razr 2019, il quale adotta di nuovo la chiusura a conchiglia ma si presenta con la eSIM: una feature davvero unica che interessa TIM, Wind, Tre e Vodafone.

Infatti, lo smartphone sarà dotato di eSIM, la speciale tecnologia in arrivo finalmente in Italia che elimina il supporto alla SIM fisica. Motorola ha confermato la notizia e ha anche precisato che non ci saranno versioni del device con sim tradizionale.

 

Motorola RAZR sarà il primo smartphone con eSIM

Per noi consumatori si tratta di una novità assoluta e anche poco chiara, dato che è vero che l’eSIM era già in commercio, ma solo alcuni dispositivi indossabili hanno questa tecnologia legata tra l’altro al vincolo con un’operatore specifico. Motorola invece spiega il Razr 2019 avrà una eSIM compatibile con tutti gli operatori italiani e inserirà presto una procedura per assegnare il seriale della propria scheda virtuale al singolo telefono.

A parte i grandi nomi, in Italia però non tutti gli operatori sono attrezzati per la registrazione di uno smartphone dotato di eSIM (abbreviazione di embedded SIM) sulla rete, ma secondo Motorola per dicembre non ci saranno problemi di sorta con nessuno di loro.

Sebbene la diffusione delle eSIM sia stata sempre confinata a dispositivi minori o comunque diversi dallo smartphone, ora sembra che gli stessi operatori di telefonia mobile si siano decisi a implementarla. Tuttavia nessuno tra TIM, Wind, Tre e Vodafone vede di buon occhio questa tecnologia, dato che permetterebbe agli utenti di mettere da parte un gestore senza tediose procedure di acquisto e portabilità del proprio numero.

Basterà un click su una pagina web perché la cosa avvenga.