android-applicazioni-malware-store

Il Google Play Store di Android è parecchio vasto e questo implica che sono presenti anche tante applicazioni dalla dubbia sicurezza. Praticamente ogni mese escono dei bollettini che ne elencano di diverse e anche a questo giro ecco che ne sono trovate tante altre. Secondo un rapporto pubblicato da TrendMicro, 49 nuove applicazioni che si possono suddividere tra giochi e app di utilità, presentavano un doppio scopo, infettare gli smartphone su cui venivano installate.

Il funzionamento non è così semplice. Una volta installata attua delle tecniche per evitare di venir scoperta. Il codice dannoso risulta visibile in minima parte a causa di algoritmi particolari. A volte capita anche che venga sfruttato Chome. Si creano dei collegamenti sull’homepage del dispositivo che rimandano a degli adware. Aspetto ormai banale, il programma dannoso parte diverse ore dopo l’installazione così da ridurre le possibilità di essere scoperta.

 

Android, malware e il Google Play Store

Per fortuna, Google ha già rimosso queste applicazioni proprio grazia alla segnalazione di TrendMicro; quest’ultima solo ad agosto ne aveva segnalate altre 85 che se si sommano con le segnalazioni di altre società allora si raggiungono cifre assurde. Detto questo, ormai il danno era stato fatto visto che sono state installate su ben 3 milioni di dispositivi.

Purtroppo, questo è il costo nascosto nell’avere uno smartphone Android e fidarsi ciecamente di quello che si trova sullo store ufficiale. Ovviamente uno tende a non fidarsi nelle app poco installate, ma con diversi milioni di download come si fa a ipotizzare della presenza di un malware.