come spiare il whatsapp di un altro utente

WhatsApp è l’applicazione regina ed indiscussa della messaggistica istantanea. Utilizzata da milioni di utenti quotidianamente, quest’ultima ha abbattuto le barriere tra utenti Android e iOS posizionandosi come modalità di comunicazione predefinita. Da quando questa è nata, sono state numerose le modifiche che hanno variato il suo aspetto e le sue funzioni ed ancora oggi diversi aggiornamenti apportano costantemente migliorie varie e nuove impostazioni.

Attraverso l’ultimo upgrade rilasciato, ad esempio, la privacy è stata amplificata introducendo all’interno di WhatsApp la possibilità di accedere alle chat attraverso l’impronta digitale.

WhatsApp: per aprire la chat servirà il proprio dito, ecco i dettagli

Supportata a partire dai sistemi montanti Android in versione Marshmallow, la nuova impostazione introdotta da WhatsApp sarà apprezzata da molti. Attualmente disponibile l’impostazione di “blocco con impronta digitale” è attivabile attraverso le Impostazioni > Account > Privacy. Attenzione però: prima di procedere controllate di aver effettuato l’aggiornamento dell’applicazione sul Google Play Store o potrete non trovare la voce in app.

Una volta trovata quest’ultima le operazioni da fare saranno semplici e poche: anzitutto non sarà necessario memorizzare una nuova impronta visto che il sistema rivelerà quella già impostata per lo sblocco dello smartphone (se attivata), ma bisognerà scegliere i tempi disponibili in tre opzioni:

  • blocco a seguito del primo minuto passato dalla chiusura dell’applicazione;
  • blocco dopo mezz’ora dalla chiusura dell’applicazione;
  • blocco ogni volta che WhatsApp si apre e si chiude;
  • blocco dopo un quarto d’ora (disponibile solo si iOS).

Informiamo i nostri lettori che anche con l’attivazione di tale impostazione sarà comunque possibile rispondere alle chiamate vocali, alle videochiamate e ai messaggi attraverso la notifica.