bug Windows 10 record

Con l’arrivo del tanto acclamato Windows 10, Microsoft sembrava essersi finalmente  lasciata alla spalle il periodo buio di Windows Vista e Windows 8. Di recente, però, pare che il colosso di Redmond ci sia ricascato e , di conseguenza, delle cattive notizie sono in arrivo per centinaia di migliaia di utenti del sistema. A quanto pare, infatti, gli ultimi due aggiornamenti hanno rallentato estremamente i PC a causa di nuovi bug ed errori con all’’interno del codice sorgente. Attualmente i Developer dell’azienda sono al corrente di questi problemi e, secondo voci di corridoio, una soluzioni è già pronta per essere rilasciata nei prossimi giorni Scopriamo di seguito maggiori dettagli.

Windows 10: ecco cosa succede se si installano gli aggiornamenti fallati

Come accennato precedentemente, gli aggiornamento da evitare sono due. Il primo, con codice KB4512941, ha letteralmente bloccato la Windows Sandbox, la connessione Remote Desktop e l’assistente vocale Cortana. Attivando le funzionalità di quest’ultimo, infatti, la CPU viene sovraccaricata del 40% con un conseguente rallentamento del PC

Il secondo update, codice KB4515384fu invece rilasciato nel mese di Settembre 2019 con l’obiettivo di migliorare la stabilita del servizio ma, purtroppo, il risultato ottenuto è stato completamente opposto.

Nelle ultime settimane, quindi, milioni di utenti in tutto il mondo si sono riversati sul web esprimendo sui principali canali tutte le loro lamentele. A quanto pare, però, le macchine più colpite sono quelle montanti chipset Intel, mentre MSI e Asus sembrano essere immuni al problema. Nelle ultime ore è stato però rilasciato un bug fix denominato KB428435. Non ci resta che installarlo e sperare che tutto si sitemi.