Google Pixel 4 XL

Google ha presentato solamente qualche mese fa il nuovissimo Pixel 4 XL che ha lasciato tutti noi con la bocca aperta. Nonostante abbiamo già parlato a lungo dello smartphone, ci ha colpiti un evento in particolare.

Negli scorsi giorni infatti, lo smartphone in questione non ha superato il test di JerryRig. Questo test si basa sulla resistenza ai graffi del display e, a quando pare, il Google Pixel 4 XL non ha resistito. Ecco i dettagli.

 

Google Pixel 4 XL non supera il test di JerryRig

La prima prova per testare la qualità di uno smartphone è sicuramente quella sulla resistenza ai graffi del display. In questo caso ci troviamo davanti ad un pannello OLED da 6.3 pollici con Gorilla Glass 5. Il dispositivo è al livello della concorrenza, arrivando anche ad un livello 6 nella scala di Mohs. Possiamo fare lo stesso discorso per la fotocamera anteriore, che è ricoperta dallo stesso vetro del display, insieme a quella posteriore, ospitata in un modulo quadrato.

Il test di JerryRig ha prima di tutto mostrato il comportamento del display a contatto con una fiamma. I pixel hanno mostrato i primi segni di cedimento dopo ben 40 secondi, per poi tornare a funzionare correttamente. Non possiamo dire la stessa cosa per il test di resistenza della scocca. Il Google Pixel 4 XL si è spezzato, e lo ha fatto proprio in corrispondenza delle antenne.

JerryRigEverything ha quindi scovato il tallone di Achille di questo meraviglioso dispositivo, che risiede nelle antenne, più precisamente nei tagli sui bordi. Quest’ultimi sembrerebbero indebolire l’intera scocca che, una volta sottoposta ad uno sforzo, si spezza. Potete guardare il video completo sulla pagina ufficiale di JerryRigEverything su YouTube, ma possiamo anticiparvi che il momento del crack è al minuto 6.45.