esenzione canone della RAI

Il Canone Rai rappresenta da sempre una delle imposte più odiate dagli italiani. Obbligatorio per ogni soggetto dotato di un dispositivo in grado di recepire il segnale del digitale terrestre, tale pagamento non sembra voler abbandonare i cari e vecchi affezionati portafogli della popolazione, la quale da tempo immane ne richiede l’abolizione. Il Canone Rai, infatti, è stato più volte oggetto di discussione in Parlamento, ma purtroppo una soluzione a tale disagio non è mai stata trovata, ma anzi: è sempre stata ribadita l’impossibilità di abrogare tale imposta. In ogni caso le speranze sono sempre le ultime a morire e chi idea le truffe lo sa bene.

Canone Rai: l’abolizione ed il relativo rimborso sono solo bugie, non divulgare i vostri dati

Si è diffusa online, attraverso la posta elettronica, una nuova truffa che ha come soggetto proprio il Canone Rai. Stando a quando riportato da questo tentativo di phishing l’imposta sarebbe in fase di abolizione e proprio per questo motivo, ad ogni italiano, toccherebbe un bel rimborso della cifra spesa.

Ovviamente i più informati capiranno subito che si tratta di una mera e sempliciotta truffa eppure diverse persone ci sono cascate collegandosi al sito in allegato che altro non è che una fedele copia del portale dell’Agenzia delle Entrate. 

Per quanto possa essere bello ricevere dei soldini inaspettatamente, purtroppo al mondo nessuno li regala e se il Canone fosse in fase di abolizione, sicuramente si sarebbe e sarebbe argomento sulla bocca di tutti. Diffidate sempre da questo genere di email.