huawei labs 6G

Gia dal mese di gennaio 2020, i consumatori dell’intero pianeta potranno iniziare ad utilizzare ufficialmente il nuovo standard di rete ultra veloce 5G. In questo momento, quindi, tutti i paesi della Terra sono intenti ad accendere le nuove antenne mentre la Cina, a quanto pare, sta già pensando al futuro. Secondo alcune indiscrezioni, infatti, Huawei, il colosso della tecnologia Cinese, ha ufficialmente dato il via ai lavori per costruire una rete 6G. Questa volta, però, a confermarlo è proprio Ren Zhengfei, attuale CEO e fondatore di Huawei, il quale nelle ultime settimane ha dichiarato ai microfoni dei giornalisti che l’azienda è a lavoro su una prima fase di ricerca relativa alle infrastrutture che serviranno per sviluppare la nuova rete.

Nonostante quindi il 5G permetterà di raggiungere velocità mai viste prima, a quanto pare Huawei sta lavorando a dei progetti che hanno bisogno di ancor più potenza. Scopriamo di seguito maggiori dettagli.

Huawei Labs: parte la ricerca per la creazione di una nuova rete 6G

Stando a quanto dichiarato pubblicamente dal CEO dell’azienda, quindi, Huawei ha avviato una prima fase di ricerca relativa al 6G all’interno dei suoi Huawei Labs Canadesi, ovvero dei centri di ricerca intelligenti che il colosso Cinese dedica alle nuove tecnologie. Attualmente, però, si tratta di una fase completamente teorica poiché di concreto non esiste nulla.

La situazione è quindi analoga a quella del 5G. Anche in quel caso, infatti, il lavoro di ricerca fu avviato da Huawei ben 10 anni prima dell’attivazione ufficiale della nuova rete. Questa volta, però, i laboratori Cinesi hanno ricevuto un investimento di oltre 2 miliardi di dollari da poter utilizzare per velocizzare il processo. Nonostante ciò, però, molto probabilmente non vedremo questa tecnologia prima del 2030.