Gmail

Un nuovo aggiornamento di Gmail è alle porte e ancora una volta il sevizio sviluppato dal colosso di Mountain View si posiziona una passo in avanti rispetto la concorrenza. La famosa applicazione dedicata alla posta elettronica è, oramai, accompagnata da ogni genere di impostazione/funzione/strumento ma qualcosa era mancata ancora: l’intelligenza artificiale. Google ha deciso di implementare quest’ultima all’interno del mondo delle email per aiutare, una volta per tutte, gli utenti anche sotto un altro punto di vista: quello grammaticale. Che si usi Gmail per lavoro o per curare aspetti della propria vita privata non ha alcuna differenza: tutti gli utenti potranno beneficiare dell’AI.

Gmail si è aggiornato: ecco a cosa serve l’intelligenza artificiale

I campi di applicazione dell’intelligenza artificiale sono diversi, ma per questo primo esperimento il team di Mountain View ha pensato bene di dedicarlo alla dialettica e alla correzione grammaticale. Commettere degli errori nella stesura della email è molto fastidioso: proprio per questo motivo Gmail, grazie all’intelligenza artificiale, tutelerà da ora in poi chiunque stia digitando, preoccupandosi di correggere ogni tipo di distrazione in maniera automatica.

Le doppie e le lettere minuscole al posto delle maiuscole potranno  dire definitivamente addio ai messaggi di posta elettronica: non bisognerà fare più un click col tasto destro per scegliere la correzione, poiché partirà in automatico. Vi saranno anche altri tipi di correzione suddivisi tra quelle grammaticali e quelle ortografiche a seconda della sottolineatura blu o rossa che, invece, potranno essere corretti a propria discrezione.

Ovviamente la scelta di attivare l’AI spetta ai gusti personali: attraverso le impostazioni di Gmail sarà possibile impostare la modalità ON o OFF.