copertura rete 3g 4g 5g

Da alcuni mesi, ormai, navigando nel web spesso si sente parlare della nuova rete 5G in arrivo ufficialmente nel nostro paese il prossimo anno. Fra tutte le notizie e le fake news che circolano online, però, ormai una cosa è certa: il 5G raggiungerà delle velocità stratosferiche, o almeno si spera. Di recente, infatti, secondo i primi SepeedTest effettuati sulla nuova rete, pare che la velocità non rispetti quanto dichiarato dai colossi del settore.

A confermare tutto ciò è lo stesso CEO di Verizon, fornitore di banda larga e di telecomunicazioni statunitense, secondo il quale il 5G raggiungerà velocità elevate solamente attraverso le millimeter wave band, praticamente tutta la fascia di frequenze superiori ai 30 ghz. In una nota quest’ultimo ha affermato: 

“Sebbene possiamo estendere la copertura 5G a tutta la nazione, man mano che ci si appoggia alle frequenze più basse dello spettro il servizio sarà sempre più simile alle prestazioni di una buona connessione 4G” .

In sostanza a quanto pare la rete 5G di Tim, Wind, Tre e Vodafone non sarà poi cosi superiore all’attuale 4G. Noi di Tecnoandroid, per confermare tutto ciò, abbiamo effettuato dei test sul territorio. Scopriamo di seguito i risultati.

5G: la nuova rete potrebbe essere un flop

Per funzionare al massimo delle sue prestazioni, quindi, il 5G di Tim, Wind, Tre e Vodafone dovrà sfruttare delle frequenze elevate. Ciò implica una minore distanza fra le celle che, però, aumentano a dismisura. La situazione appare quindi molto simile a quella del WiFi in cui la rete a 2.4ghz viaggia molto più lentamente di quella a 5ghz ma, di conseguenza, quest’ultima ha difficoltà ad attraversare i muri. 

Come detto precedentemente noi di Tecnoandroid abbiamo testato le attuali velocità della rete 5G offerta da Tim e Vodafone in diverse zona di Roma. Il risultato è sicuramente ottimo per una connessione mobile ma è decisamente inferiore a ciò che potrebbe offrire realmente il 5G: