sim-clonate

Purtroppo, queste ultime settimane sono state veramente dure per moltissimi consumatori con una scheda telefonica attiva con i principali gestori telefonici italiani: Tim, Wind, Vodafone e 3 Italia; purtroppo, gli hacker sono riusciti a ideare un metodo molto più veloce per clonare le SIM telefoniche dei clienti e accedere al loro conto in banca.

Ecco come gli hacker sono riusciti a clonare le SIM telefoniche dei clienti Tim, Wind, Vodafone e 3 Italia

Clonare una SIM telefonica richiede una pratica lunga e complicata. A quanto pare però, alcuni cyber criminali sono riusciti a ideare un metodo molto più veloce per effettuare questo attacco.

Innanzitutto, gli hacker devono rilevare più informazioni personali possibili della loro vittima perché devono procedere con la pratica dello smarrimento della SIM; devono compilare un apposito modulo con tutti i dati necessari per ricevere una nuova SIM con lo stesso numero.

Una volta terminato questo passaggio, i cyber criminali ricevono all’indirizzo da loro sottoscritto una nuova scheda telefonica ma con lo stesso numero; in questo modo, riescono ad accedere anche alle credenziali di eventuali conti correnti richiedendone delle nuove all’Istituto di Credito d’interesse.

In questo modo, l’hacker riesce ad accedere tranquillamente al conto online e svuotare l’intero ammontare della vittima; insomma, un vero subdolo metodo che ha colpito tantissimi consumatori.

E’ importante prestare sempre attenzione e ad ogni sospetto informare la Polizia Postale o il proprio gestore telefonico per eliminare eventuali dubbi; purtroppo, i metodi dei cyber criminali sono tantissimi e difficilmente è possibile riconoscere i loro subdoli attacchi.