WhatsApp non funzionaVoci di corridoio avevano gettato fango su una pessima notizia riguardante WhatsApp. Credevamo fossero solo dei rumor creati da troll allo scopo di incentivare il diffondersi del panico e della disinformazione. Ma la conferma peggiore è arrivata direttamente dallo sviluppatore che annuncia ora la chiusura istantanea dell’app per alcuni utenti. In migliaia rischiano di abbandonare forzatamente chat e gruppi. Gli utenti interessati hanno già iniziato a ricevere la pessima notifica e si preparano al peggio dopo l’ultima novità. Ecco cosa sta per succedere.

 

WhatsApp addio: non funzionerà mai più per questi dispositivi, la novità disarma il pubblico costretto a passare a Telegram

Entro il prossimo 1 gennaio 2020 alcuni utenti sperimenteranno in prima persona la mancanza del tanto amato WhatsApp. Non sarà una scelta arbitraria con le chat che chiuderanno in via definitiva dopo la nota dello sviluppatore. Si riporta la cessata attività per coloro che usano questa tipologia di dispositivi:

  • Android con versione 2.3.7 o precedente (dal 1° Febbraio 2020)
  • iPhone con versione di iOS 7 o precedente (dal 1° Febbraio 2020)
  • Nokia S40 e S60 (già disattivato dal Dicembre 2017)
  • Windows Phone (da Dicembre 2019)
  • BlackBerry OS (già disattivato da Dicembre 2017)
  • BlackBerry 10 (già disattivato da Dicembre 2017)

Tutte le funzioni già presenti  ed i nuovi aggiornamenti si renderanno irreperibili a tempo indeterminato. Non tutti dovranno rinunciarci ed è possibile controllare la propria versione Android / iOS tramite il proprio telefono in questo modo:

  • Android: Impostazioni > Sistema > Informazioni (Versione di sistema Android)
  • iOS: Impostazioni > Generali > Info/Aggiornamento software (Versione iOS)

Non ci sarà altro modo di riavere l’accesso a chat e gruppi se non aggiornando o cambiando il proprio dispositivo con un nuovo modello compatibile. Molte persone non stanno prendendo bene questa decisione ma il team si è giocato questa carta allo scopo di incentivare la nuova sicurezza necessaria per prevenire attacchi hacker e malfunzionamenti.