I clienti di Tim, Vodafone, Wind e Tre, non vedono l’ora di scoprire il nuovo standard di connessione noto a tutti con il nome di 5G. Stando alle indiscrezioni emerse in tutti questi mesi, la nuova rete di quinta generazione sarà sicuramente più veloce di quella attuale ed avrà come obiettivo di rivoluzionare la nostra quotidianità. In poche parole, gli utenti dovranno essere sempre connessi tra di loro, diventando a tutti gli effetti super tecnologici.

Da quello che sta emergendo in questi ultimi giorni, si vocivera che l’arrivo del 5G comporterà alla cancellazione della rete 3G con tutti i suoi standard UMTS, HSPA+ e HDSPA.

 

Addio del 3G sarà un bene?

Quando fu lanciato il servizio di connessione 4G, venne utilizzata la rete 3G come copertura della rete di quarta generazione in caso di disservizio. L’imminente arrivo del 5G comporterà ad effettuare la stessa strategia ma con la rete 4G, la quale diventerebbe il cosiddetto ‘piano B’.

Leggi anche:  La connettività è ormai senza limiti: pronto il 5G ma in arrivo il 6 e 7G

In molti si chiederanno se questa strategia sarà un beneficio oppure risulterà essere un danno per gli operatori telefonici e non solo. Quello che sappiamo con certezza è che eliminando definitivamente la rete 3G, sarà un vantaggio per tutte le principali aziende telefoniche, quindi Tim, Vodafone, Wind e 3.

L’utilità di tale azione riguarderà l’aspetto economico. Chi non fosse informato, deve sapere che spegnendo le antenne del 3G ci sarà un notevole risparmio economico su tante bande di frequenza.

Il nostro consiglio è quello di rimanere aggiornati con il nostro sito di TecnoAndroid, dove costantemente informeremo i lettori con il proseguo di questa vicenda.