google payGoogle è una potenza tecnologia in svariati settori, domina molti settori ed è impossibile non avere almeno un servizio, anche solo l’email, che sia di sua proprietà. Tra i servizi della nota azienda ritroviamo anche Google Pay.

Di recente Google Pay ha deciso di espandersi e affiancarsi ad altri negozi oltre a quelli già affiliati. In tal modo non dovrete mai preoccuparvi dei contanti o dei pagamenti in generale, vi basterà avere Google Pay per pagare comodamente e in pochi secondi ovunque voi siate.

Google Pay si espande e aggiunge altri 16 Paesi a quelli già affiliati

Il servizio proposto da Google è in costante miglioramento, per soddisfare le richieste e le esigenze di tutti i consumatori che scelgono questo servizio come forma di pagamento non solo alternativa ma talvolta primaria. Dunque la praticità è senza dubbi tra le prime caratteristiche che il cliente giustamente pretende. L’azienda, infatti, sta aggiungendo nuovi istituti finanziari al suo elenco di partner, per espandere i punti in cui poter usufruire del servizio.

Dalla fine di luglio, 16 diverse banche e servizi di pagamento in Europa, Canada e Giappone hanno infatti deciso di inglobare Google Pay. Di seguito l’elenco di alcuni dei Paesi che hanno stilato un contratto con l’azienda, o che ne possiedono già uno: Belgio, Banca Monte Paschi Belgi, Canada, Servus Credit Union Ltd, Croazia, Revolut, Repubblica, Ceca, Česká Spořitelna. Inoltre, Danimarca, Finlandia, Francia, Germania, ING, Irlanda, Italia, Edenred, Giappone OC Co., Ltd., Modello Sasebo Hyakka Co., Ltd., Norvegia. BRAbank, Polonia, EnveloBank, Russia, Absolut Bank, Spagna, Svezia, Ucraina, Bank Clearing House, JSC “State Export-Import Bank of Ukraine”, JSC “BANK ALLIANCE” Raiffeisen Bank Aval.