WhatsApp non funzionaWhatsApp rappresenta il centro nevralgico dell’informazione online. Viene utilizzato praticamente per tutto, dai messaggi alle video chiamate private e di gruppo. MA il suo miliardo e mezzo di utenti sta per ricevere una notizia amara dopo il nuovo aggiornamento. I cambiamenti introdotti dallo sviluppatore stabiliscono la chiusura delle chat per alcuni utenti che dovranno provvedere altrove o prevedere un cambio di dispositivo. Una novità che nessuno voleva. Adesso è guerra alle chat verdi.

 

WhatsApp addio: utenti inferociti a causa della chiusura dell’applicazione per sempre. Questi dispositivi non potranno più comunicare

A partire dal 1 gennaio 2020 diversi utenti scopriranno l’isolamento dovuto alla mancanza di un punto di riferimento per le chat. Inutile scoprire nuovi trucchi e funzioni aggiornate se l’accesso viene bloccato a tempo indeterminato. Coloro che saranno interessati dall’update di sicurezza vengono avvertiti tramite una notifica che sta già giungendo ai numeri segnalati.

Leggi anche:  WhatsApp, ritorna la finta app: il pericolo per gli utenti è altissimo

Il ban delle chat non è certo ben accolto dalla comunità WhatsApp e giunge inaspettato per alcuni sistemi operativi. In particolare verranno abbandonati:

  • Android con versione 2.3.7 o precedente (dal 1° Febbraio 2020)
  • iPhone con versione di iOS 7 o precedente (dal 1° Febbraio 2020)
  • Nokia S40 e S60 (già disattivato dal Dicembre 2017)
  • Smartphone con Windows Phone (da Dicembre 2019)
  • Smartphone con BlackBerry OS (già disattivato da Dicembre 2017)
  • Smartphone con BlackBerry 10 (già disattivato da Dicembre 2017)

Come fare per essere sicuri di non incorrere nel cut-off delle chat? Semplice. Basta verificare la propria versione del sistema utilizzando le funzionalità di verifica tipiche degli OS. Facciamo in questo modo:

  • Android: Impostazioni > Sistema > Informazioni (Versione di sistema Android)
  • iOS: Impostazioni > Generali > Info/Aggiornamento software (Versione iOS)