IPTV: il piano contro la pirateria e Sky gratis, il servizio potrebbe sparire

Il mondo IPTV ha rivoluzionato ovviamente in positivo per gli utenti il panorama Pay TV in generale, ma non è lo stesso per le aziende. Soprattutto i licenziatari che si occupano di calcio stanno avendo gravi problemi proprio da quando la pirateria è arrivata con la sua massima declinazione.

È chiaro che proprio quest’aspetto uccide soprattutto il calcio, lo sport più seguito di gran lunga in Italia e anche nel mondo. L’IPTV è la massima espressione proprio di questa forma di illegalità, la quale è stata sposata da più utenti in giro per il mondo. Sono tante le proteste da parte delle grandi aziende, le quali sono pronti a fare di tutto pur di stoppare il fenomeno. Intanto la Lega Serie A ha fatto sapere che i tempi di blocco di queste piattaforme sono finalmente diventati più veloci rispetto a prima.

 

IPTV: gli utenti non sanno che tutto potrebbe sparire da un momento all’altro

Secondo gli ultimi report, sembra che i tempi di blocco siano diventati molto più rapidi. Inoltre la campagna di sensibilizzazione della Lega Serie A contro la pirateria ha avuto un’incidenza del 60% sugli adulti in Italia.

L’IPTV potrebbe Dunque presto scomparire, intanto ecco le parole della Lega Serie A sulle piattaforme provenienti dall’Arabia Saudita:

“Come detentori dei diritti abbiamo raggiunto la conclusione, purtroppo, che al momento non sia possibile ingaggiare un consulente legale in Arabia Saudita disposto o in grado di avviare un procedimento a tutela dei nostri diritti contro beoutQ.”