PostePay truffe SMS

Nuove truffe si fanno spazio tra le linee degli utenti e, questa volta, sopraggiungono per infastidire i clienti di Poste Italiane con attivo un costo PostePay. Secondo le recenti segnalazioni pervenute, sarebbero gli  SMS le nuove modalità di comunicazione adoperate dai cybercriminali.  A rischio? I propri risparmi e la sicurezza in generale,

Poste Italiane nel mirino dei cybercirmali: ecco come vengono rubati i dati delle PostePay

Le nuove truffe in atto prendono il nome tecnico di smishing e altro non sono che il phishing in formato SMS. Questi nuovi messaggi che arrivano ai possessore di Postepay, infatti, non hanno niente di diverso dalle email truffaldine visto che servono allo stesso scopo: spingere latente ad agire senza pensare e aprire il link all’interno del messaggio stesso.

Per essere più specifici, gli ultimi SMS ricevuti dai clienti di Poste Italiane avevano come oggetto argomenti molto di impatto come il blocco della carta o del conto. Utilizzando questi sotterfugi, i cybercriminali sono riusciti a incutere timore a chi legge il messaggio, riuscendo più volte a portare a casa il colpo. Inutile dire che aprire il link contenuto in questi SMS e fornire i dati richiesti è un suicidio: nessuno può trafugare le vostre credenziali dal nulla e nella maggior parte dei casi, le truffe vanno a buon fine perché sono proprio gli utenti a divulgare i loro dati sensibili senza rendersene conto.

Leggi anche:  PostePay: un messaggio su Tim, Wind, Tre e Vodafone svuota le carte

Al fine di non rimanere truffati e di tutelare i propri soldi sulle PostePay, è uno il consiglio spassionato che vi diamo: prestate molta attenzione.