In attesa di scoprire quali siano le offerte di Tim, Vodafone, Wind e 3 Italia per la nuova rete 5G, i consumatori devono affrontare una problematica che sta caratterizzando quasi tutta l’estate.

Stiamo parlando delle nuove rimodulazioni dei vari operatori telefonici che stanno facendo infuriare i clienti. Naturalmente non tutte le offerte mobili subiranno l’aumento del costo mensile, ma da quello che ci risulta l’idea sarebbe quella di rimodulare pian piano ogni offerta presente sul mercato.

Sicuramente questa non è una bella notizia per i clienti, i quali aderiscono sempre ad offerte convenienti (da un punto di vista economico) ma che con il passare del tempo si vedono aumentare i costi.

 

Vodafone fa partire le nuove rimodulazioni

Il primo operatore che fatto infuriare i propri clienti è Vodafone che dallo scorso 28 luglio ha deciso di aumentare tutte le offerte di linea mobile. Esattamente le offerte hanno subito un aumento pari a 1,98 Euro. A riguardo, l’operatore rosso ha comunicato tale notizia in anticipo via sms a tutti i suoi clienti in modo da poter aver il tempo di recedere e passare ad un altro operatore telefonico. Coloro che invece hanno optato per la permanenza possono utilizzare in più 20GB gratis ogni mese.

Leggi anche:  Vodafone sconfigge Iliad: ecco la rinnovata offerta low cost con 50 Giga

Da quello che ci risulta, dal prossimo 20 agosto anche le offerte di Wind e 3 Italia subiranno un aumento economico. Nel dettaglio i clienti 3 Italia con le offerte All-In 400 e All-In 400 Casa aumenteranno il proprio costo di 5 Euro mensili. Dal costo di 5 Euro si passerà a 9,99 Euro. Invece, per quanto riguarda le offerte di Wind l’aumento sarà meno consistente.