downGli utenti in possesso di un numero, o di una SIM, di Wind, TIM, Vodafone o Iliad, sono ultimamente sotto scacco a causa di down e disservizi in generale atti a minare l’esperienza utente complessiva con difficoltà difficilmente superabili dalla maggior parte di noi.

Per aiutare a comprendere la diffusione di un problema, i clienti possono tranquillamente sfruttare il servizio internet chiamato Downdetector. Questi a tutti gli effetti non risolverà il down (qui per qualche offerta TIM), ma permetterà di scoprire lo stato della rete in tempo reale e la diffusione delle difficoltà. La raccolta dei dati avviene per mezzo di segnalazioni inviate direttamente dai membri della community; se volete partecipare non dovete far altro che premere il pulsante “ho un problema con…” presente in ogni pagina del sito.

 

Downdetector ed i down: quali sono i dati visualizzabili

I dati relativi ai down che gli utenti possono visualizzare sul proprio numero di telefono restano organizzati in 3 categorie differenti: numero di feedback, localizzazione del problema e conseguenze.

Nel primo caso parliamo di un vero e proprio grafico temporale nel quale gli utenti visualizzano il numero di segnalazioni delle ultime 24 ore, con picchi in corrispondenza di down veri e proprio. La seconda sezione riguarda una cartina geografica grazie alla quale sarà davvero semplice capire la localizzazione della problematica nel mondo (le aree cerchiate in rosso sono le più colpite). Tutto si conclude con il plugin Facebook pensato appositamente per permettere ai segnalatori di commentare il problema che stanno riscontrando sul proprio numero di telefono e di condividere il proprio pensiero con gli altri.