5g wifi

Le connessioni mobili stanno prendendo sempre più piede all’interno del mercato delle telecomunicazioni, garantendo standard di connessione sempre più alti e un servizio che si adatta sempre meglio alle esigenze dell’utenza.

Circa 10 anni fa faceva il suo ingresso nel mondo tecnologico il 4G, e a distanza di altri 10 anni, tra pochi mesi, vedremo l’attivazione della nuova connessione 5G. Quest’ultima costituirà una vera e propria rivoluzione negli standard, una rottura con la mera implementazione della velocità per trasformarsi in qualcosa di davvero unico, versatile e totalizzante.

Nella miriade di applicazioni a cui il 5G può prestarsi, spiccano quelle che riguardano la connettività dell’individuo, il sistema di servizi al cittadino e l’apparato a sostegno delle filiere produttive industriali. Non si tratterà quindi di un semplice miglioramento, ma di una rivoluzione a tutto tondo.

D’altra parte, una crescita maggiore delle reti mobili potrebbe determinare una minor quantità di investimenti nell’ambito delle reti WiFi (anche se questa novità testimonia l’interesse ancora vivo per questa tecnologia). Sarà l’anticamera per la sua estinzione?

Leggi anche:  Smartphone 5G: conviene acquistarlo oggi?

Il 5G riuscirà ad uccidere il Wifi?

In realtà, secondo molti esperti, dovrà trascorrere diverso tempo affinché si possa mettere a punto una rete mobile capace di sostituire totalmente il Wifi. Nonostante in termini di velocità la connessione mobile stia prendendo il sopravvento in molti Paesi, il Wifi resterà punto di riferimento per le aziende, che hanno bisogno di un livello di affidabilità e sicurezza più alto rispetto ai comuni cittadini.

Benché le percentuali di garanzia del servizio 5G siano impressionanti (con un’affidabilità pari al 99.9999%), molte industrie si mostrano scettiche ed eviteranno di effettuare l’upgrade a questa connessione almeno fino a che non sarà dimostrata la sua effettiva efficacia, efficienza e garanzia. Fino ad allora, il Wifi troverà ancora terreno fertile per il proprio sviluppo.