IPTV: Sky e Mediaset gratis visibili in questo modo, ma attenti alle multe

L’IPTV anche in queste settimane estive in cui la stagione televisiva è in pausa, continua ad essere molto popolare. Il servizio basato sulla tecnologia dello streaming illegale può vantare oltre due milioni di seguaci nel nostro paese. In linea generale, sempre più persone sono interessati ai pacchetti low cost con i contenuti criptati di Sky, DAZN e Netflix.

Il sistema di streaming illegale ha una popolarità basata esclusivamente su una ragione economica: al prezzo medio di 10 euro al mese gli utenti possono avere accesso a tutti i canali delle pay tv regolari.

 

L’IPTV sta spopolando anche su WhatsApp, ma lo streaming illegale inguaia tutti

Sino a qualche mese fa, quando erano ancora pochi i seguaci dell’IPTV, lo streaming illegale era pubblicizzato attraverso le conversazioni nascoste su Telegram. Da qualche mese, invece, da quando vi è stato un vero e proprio boom, l’IPTV è approdato anche sui gruppi nascosti di WhatsApp.

Leggi anche:  Whatsapp: come spiare qualcuno in maniera anonima con questi trucchi

Chi si approcci allo streaming illegale via Telegram o via WhatsApp, le regole non cambiano. In base alle leggi ora in vigore, chi si affida a questo sistema può andare incontro ad una sanzione amministrativa dal valore massimo di 30mila euro. 

Se si fanno un paio di conti, quindi l’IPTV illegale non è così conveniente economicamente. Per i contenuti a pagamento, quindi è sempre attenersi alle promozioni ufficiali di Sky e delle altre piattaforme.