ted hesser eclissi lunare

Se c’è qualcosa di meglio di filmare un evento naturale straordinario come un’eclissi solare totale, allora probabilmente parliamo di ciò che ha fatto il fotografo Ted Hesser. Ha inserito due minuti dell’eclissi del 2 luglio 2019 in un film chiamato Nomad: avrebbe potuto lavorarla in post produzione prendendo immagini e video di repertorio, ma il team di ripresa è andato ben oltre.

Il set del film è stato approntato in prossimità di una collina, in modo che i due minuti e 18 secondi di eclissi facessero da sfondo alla coppia d’innamorati protagonisti. Ecco il racconto del regista Taron Lexton:“ la scena dell’eclissi sarà veramente intensa. Abbiamo filmato un evento che dura solo due minuti, cercando delle location adatte per mesi per trovare la posizione esatta. Abbiamo usato delle attrezzature e lenti speciali, e sia gli attori che la troupe hanno dovuto essere pronti per girare con solo una chance per farla giusta.”

 

Eclissi solare: Ted Hesser cura la fotografia di un film

Per la parte della fotografia del film sci-fi Nomad, Ted Hesser ha usato:

  • una Nikon Z7,
  • ottica Nikkor 500mm f/5.6 PF ED VR e
  • teleconverter Nikon AF-S TC-20E-III.

Per realizzare le fotografie dell’eclissi solare totale, secondo quanto riportato dal fotografo, i parametri di scatto sono stati: apertura focale f/11, 1/320″ e una ISO 640. Nelle riprese cinematografiche invece Ted ha usato una Arri Alexa LF per stabilire un altro primato: infatti, si tratta della prima eclissi catturata in grande formato.

Per quanto riguarda invece il film Nomad, la trama racconta di una ragazza che si innamora di un suo coetaneo che spontaneamente si teletrasporta da una parte all’altra della Terra ogni 12 ore. Non sappiamo come sarà il film una volta completato, dato in uscita nel 2020, ma sicuramente la fotografia di Hesser di questa eclissi solare è un qualcosa che renderà la pellicola unica.