downIn questi giorni su Downdetector si stanno registrando alcune segnalazioni di down di rete dei principali operatori telefonici nazionali, ma come funziona il servizio indicato poco sopra? e sopratutto quali sono le informazioni effettivamente reperibili sullo stesso, in maniera completamente gratuita?

Partiamo dallo spiegarne il funzionamento, di base Downdetector raccoglie i dati grazie alle segnalazioni dei membri della community; il consumatore che sta riscontrando una difficoltà ha la possibilità di collegarsi alla pagina dedicata all’azienda desiderata sul sito e premere il pulsante “Ho un problema con…”. A questo punto il sistema registra il feedback e, al raggiungimento di un determinato quantitativo di segnalazioni nel breve periodo, ecco mutare lo stato della rete da online down.

 

Downdetector: ecco le informazioni visualizzabili riguardo i down

Le informazioni visualizzabili con Downdetector sono tutte raccolte seguendo l’iter indicato poco sopra, nello specifico riguardano 3 differenti tipologie di dati.

Leggi anche:  Disservizi: sempre più utenti segnalano i problemi di Tim, Iliad e Vodafone

Una delle più utili in assoluto riguarda i commenti degli utenti che hanno effettivamente riscontrato il problema, il plugin Facebook aiuterà difatti a leggere le conseguenze del down. Data la presenza dello stesso, diventa quindi fondamentale anche capirne la localizzazione, premendo sulla cartina geografica si aprirà un mondo di opportunità, con la geolocalizzazione e la visualizzazione delle aree più colpite.

Nel caso in cui invece il down si fosse registrato nel corso delle ultime 24 ore, segnaliamo la presenza di un grafico temporale mostrante proprio il numero di feedback ricevuti, suddivisi per ora.

Downdetector è completamente gratuito e può essere sfruttato da ogni utente sul territorio nazionale, con accesso diretto tramite la rete internet di un qualsiasi dispositivo mobile o fisso.