WiFi

Negli ultimi mesi si è sentito parlare molto del WiFi e della questione pubblica di quest’ultimo. Dopo tanti rumor e notizie trapelate, è arrivata la conferma. Il sogno di tutti gli Italiani è finalmente diventato realtà poiché manca veramente poco al lancio ufficiale della prima rete WiFi pubblica nazionale, interamente ideata dal Governo Italiano.

Una rete WiFi aperta a tutti, quindi, che ci permetterà di collegarci ad internet per effettuare qualunque operazioni, in qualsiasi angolo, remoto o meno, della nostra penisola. Ciò significa quindi, che a breve, se la rete WiFi dovesse funzionare bene, le reti mobili di Tim, Wind, Tre, Vodafone e Iliad potrebbero diventare inutili ed obsolete. Scopriamo di seguito maggiori dettagli.

Il WiFi diventa gratis: ecco cosa succederà nei prossimi mesi

Nato da un’idea del Ministero per i beni e le attività culturali, dell’Agenzia per l’Italia digitale e del Ministero dello sviluppo economico, il progetto WiFi °italia° it, verrà attivato per la prima volta a breve nei comuni colpiti dai terremoti (Leonessa, Amatrice, Accumoli, Antrodoco, Borgo Velino, Borbona, Castel Sant’Angelo, Cittaducale, Cantalice, Micigliano, Cittareale, Poggio Bustone, Posta, Rieti e Rivodutri). Qui, infatti, l’infrastruttura sembra essere già stata installata mentre, nel resto d’Italia, è attualmente in fase di installazione. Nel giro di pochi mesi, però, la rete sarà espansa ad oltre 2000 comuni, con l’obbiettivo di aumentarli a 8000.

La rete Wifi, inoltre, sarà accessibile anche ai turisti in visita nel nostro paese. L’idea, infatti, è quella di sfruttare la rete WiFi per accrescere ed incentivare il turismo. Per accedere alla rete, però, bisognerà scaricare un applicazione sviluppata ad hoc che, attualmente, è già disponibile al download al seguente link per i dispositivi Android e a questo link per i dispositivi iOS.