A circa un mese di distanza dall’ultimo rilascio avvenuto subito dopo il Google I/O, Big G ha rilasciato la quarta Developer Preview di Android Q, la versione Beta del prossimo sistema operativo del colosso di Mountain View.

A differenza della versione precedente, molte delle novità introdotte dalla Beta 4 di Android Q riguardano gli sviluppatori, mentre l’unica novità lato User sembra essere l’introduzione di una barra di navigazione leggermente modificata.

Tra l’altro, pare che il roll-out dell’aggiornamento sia stato addirittura bloccato in seguito a numerose segnalazioni di bootloop dopo l’installazione della nuova versione di Android Q. Diamo comunque un’occhiata alle novità introdotte dalla Beta 4 del nuovo sistema operativo Android.

Android Q: rilasciata la beta 4, ecco le novità dell’aggiornamento

Anzitutto, la Beta 4 di Android Q ha introdotto le API definitive di Android Q (API livello 29) e il relativo SDK ufficiale. Grazie a ciò, gli sviluppatori potranno testare le applicazioni sperimentando direttamente tutte le novità di Google, a partire da quelle che riguardano la Privacy e la cosiddetta Scoped Storage, vale a dire la possibilità, per ogni app installata nel sistema Android, di creare gli spazi isolati nell’archivio dello smartphone che sono accessibili da app esterne.

Leggi anche:  Le migliori app Android a pagamento di oggi da scaricare GRATIS

Allo stesso modo, gli sviluppatori potranno anche testare il funzionamento delle proprie applicazioni sugli schermi pieghevoli, grazie a degli emulatori specifici.

Google ha anche rilasciato le patch di Giugno, in modo tale da offrire la massima sicurezza agli smartphone sui quali verrà installata la Beta 4 di Android Q.

L’aggiornamento è disponibile per i seguenti dispositivi:

  • Google Pixel 3
  • Google Pixel 3 XL
  • Google Pixel 2
  • Google Pixel 2 XL
  • Google Pixel
  • Google Pixel XL
  • Google Pixel 3a
  • Google Pixel 3a XL
  • Asus ZenFone 5Z
  • Essential PH-1
  • HMD Global Nokia 8.1
  • Huawei Mate 20 Pro
  • LG G8 ThinQ
  • OnePlus 6T
  • Oppo Reno
  • Realme 3 Pro
  • Sony Xperia XZ3
  • Tecno Spark 3Pro
  • Vivo X27
  • Vivo NEX S
  • Vivo NEX A
  • Xiaomi Mi Mix 3 5G
  • Xiaomi Mi 9