boeing-737-max

Dopo mesi di polemiche e preoccupazioni in seguito ai due incidenti avvenuti in Etiopia e in Indonesia, il famigerato Boeing 737 Max 8 è pronto per tornare a volare nei cieli, a partire dal prossimo autunno.

L’azienda americana e la FAA sono finalmente giunte ad un accordo dopo numerosi studi sul software del sistema anti-stallo MCAS, che a causa di un malfunzionamento, ha portato alla morte ben 346 persone.

Da studi e ricerche effettuate sulle scatole nere dei velivoli dopo i due incidenti, la causa degli incidenti è proprio il MCAS. Adesso che il sistema è pronto, Boeing assicura che non avverranno più errori del genere.

Il Boeing 737 Max 8 è uno degli aerei più sicuri del mondo

Il 737 Max 8 è stato creato per per combattere il monopolio di Airbus con il suo modello A320Neo. L’aeromobile rivale è infatti in grado di risparmiare fino al 13% di carburante. Per non essere da meno, Boeing ha realizzato il suo Max 8, ma ha dovuto far i conti con una struttura non proprio lineare del modello statunitense.

Leggi anche:  Boeing: sviluppato il concept di un aereo a propulsione nucleare

Infatti i propulsori dell’aeromobile sono posizionati leggermente più in alto rispetto al normale. Questo ha provocato una modifica del baricentro di tutta la struttura. Per tale motivo si è reso necessario l‘intervento dell’incriminato sistema anti-stallo MCAS, installato pochi mesi prima dell’incidente in Indonesia.

Dopo esser stato per oltre 360 ore, il Boeing 737 Max 8 è finalmente pronto per tornare a volare. Il CEO dell’azienda assicura che il nuovo modello è uno degli aerei più sicuri al mondo e che da Ottobre sarà nuovamente nei cieli. La prima compagnia che utilizzerà la nuova versione dell’aeromobile pare essere Ryanair. Oltre a ciò, i piloti riceveranno un addestramento speciale per fronteggiare le emergenze con il sistema anti-stallo attivo, proprio per evitare qualsiasi situazione pericolosa per i passeggeri.