apple-iphone-pieghevole-samsung

Apple negli ultimi mesi sembra essersela presa molto calma su alcuni aspetti che invece altri produttori di smartphone hanno preso sul serio. Uno è la creazione di dispositivi compatibili con la nuova rete di comunicazione, il 5G, mentre l’altro era lo sviluppo di un dispositivo con display pieghevole. Nel caso dell’iPhone con chip per la connessione 5G abbiamo visto tutti cosa il ritardo ha causato con i rapporti con Intel e Qualcomm, il quale non era già in buono stato.

Per gli smartphone pieghevoli il discorso è un attimo diverso. Per quanto al momento sembrano essere dei dispositivi inutili in realtà è chiaro che il futuro prossimo sarà questo. L’apparente non interesse per tale tecnologia non è passata inosservata tanto che anche il co-fondatore della stessa compagnia ha espresso dei dubbi su questa politica eppure in realtà qualcosa sembrava effettivamente esserci.

Leggi anche:  Samsung Galaxy S9 e S9 Plus: in arrivo un nuovo aggiornamento

 

Apple e l’iPhone pieghevole

Tra le prove che esistono per tale progetto c’è un brevetto che l’USPTO ha approvato il martedì appena passato. In realtà il documento parla semplicemente di una copertura per un dispositivo tra le cui caratteristiche ha un display pieghevole. Il progetto mostra una chiusura molto simile al Galaxy Fold di Samsung piuttosto che al Mate X di Huawei. Detto questo ci sono comunque delle differenze come il fatto che non esiste soltanto una possibilità di piegatura, ma di più; nel secondo disegno sembra che possa piegarsi in un modo simile a quello visto nei video di un prototipo di smartphone pieghevole brandizzato Xiaomi. Sarà interessante vedere il prodotto finale.