Di 5G se ne parla ormai da tempo. La rete mobile di quinta generazione, promettendo di rivoluzionare l’esperienza di connessione ad Internet da smartphone e tablet e di portare ad un radicale cambiamento della vita quotidiana, ha probabilmente generato aspettative molto più alte rispetto le sue reali possibilità.

Il 5G, infatti, si distingue dall’attuale standard di rete mobile per tre fattori: anzitutto, le reti di quinta generazione offrono una velocità media di connessione assai più alta rispetto a quanto offerto dal 4G (100Mbps in download e 50Mbps in upload); una minore latenza, che in condizioni ideali non dovrà superare i 4 ms; e la capacità di supportare la connessione simultanea di circa un milione di dispositivi per chilometro quadrato.

Grazie a velocità così elevate, tempi di latenza ridotti al minimo e alla connessione simultanea di milione di dispositivi, si possono realizzare progetti molto ambiti come quello delle smart cities (elettrodomestici, luci, cancelli, sensori, dispositivi di sicurezza e tanti altri “smart objects” potranno dialogare tra loro e scambiare una moltitudine di dati ed informazioni) e quello dell’Industria 4.0.

Leggi anche:  5G in Italia: ecco il primo smartphone già disponibile all'acquisto

Tutto sul 5G: la situazione in Italia e gli smartphone compatibili

In Italia, gli utenti potranno navigare alla velocità del 5G grazie alle infrastrutture realizzate da TIM, Vodafone, Wind Tre e Iliad. Già nelle scorse settimane, l’operatore rosso ha presentato la gamma Red Unlimited,con le prime offerte abilitate al nuovo standard di connessione mobile.

Come in molti già sanno, per utilizzare la nuova rete 5G sarà necessario acquistare uno smartphone che integri un modem specifico in grado di supportare tale tecnologia. Il primo smartphone 5G a debuttare sul mercato italiano è stato lo Xiaomi Mi Mix 3 5G, ma si attende il lancio anche di altri dispositivi quali il Samsung Galaxy Fold, Samsung Galaxy 10, Huawei Mate X, Oppo Reno 5G, LG V50 5G, Zte Axon 10 Pro 5G e Moto Z3.