Google ha rilasciato la terza versione Beta di Android Q, la decima versione del sistema operativo del robottino verde per dispositivi mobile, adesso disponibile per diversi smartphone di altri produttori partner, e non solo limitata a quelli della gamma Pixel.

In particolare, chi è in possesso di un Asus Zenfone 5Z, Essential PH-1, Global Nokia 8.1, Huawei Mate 20 Pro, LG G8 ThinQ, OnePlus 6T, Oppo Reno, Realme 3 Pro, Sony Xperia XZ3, Tecno Spark 3 Pro, Vivo X27, Vivo NEX S, Vivo NEX A, Xiaomi Mi Mix 3 5G o di uno Xiaomi Mi 9 può già installare la nuova versione del sistema operativo di Google sul proprio dispositivo (clicca qui per scoprire come) e testare in anteprima alcune delle fantastiche novità in arrivo con Android Q.

Android 10 Q, le novità in arrivo con la nuova versione dell’OS di Google

Android Q introdurrà una serie di funzionalità esclusive. Tra queste:

  • Night Mode: pensato per ridurre il consumo di batteria su schermi AMOLED, il tema scuro può essere attivato a livello di sistema tramite l’apposito toggle. In arrivo anche nuove sfumature, font di sistema, gesture ed emoji.
  • Focus Mode: si tratta di una modalità che permetterà all’utente di concentrarsi maggiormente sullo studio o sul lavoro, andando a bloccare temporaneamente l’utilizzo di determinate applicazioni.
  • Live Captions: funzione di sottotitoli automatici in tempo reale che verranno automaticamente generati per ogni genere di video, sia quelli visti su YouTube che per filmati personali.
  • Supporto ai display flessibili: Android Q implementa alcune funzionalità che agevolano il multi-tasking, permettendo di gestire facilmente e comodamente più applicazioni simultaneamente sugli schermi pieghevoli.
  • Controlli parentali: particolari impostazioni che consentono ai genitori di limitare l’utilizzo dello smartphone da parte dei figli.
  • Smart Reply potenziati: risposte intelligenti che suggeriscono all’utente quale applicazione aprire a seconda del link o del comando immesso.