SMS resistono al tempo

In Germania è uscita la notizia che gli SMS non sono più uno strumento utilizzato dagli utenti di telefonia mobile, anche se le offerte dei vari operatori telefonici continuano a includerne un quantitativo consistente.

A parlare sono i dati statistici, poiché nel 2018 gli utenti mobile in Germania hanno inviato solo 8,9 miliardi di SMS contro i 10,3 miliardi dell’anno precedente. In questo caso si tratta di un nuovo minimo storico per il paese teutonico e il trend può solo peggiorare.

 

SMS battono Whatsapp ma purtroppo i privati li stanno dimenticando

La ragione del crollo è semplice e sotto gli occhi di tutti. I servizi di messaggistica istantanea come WhatsApp, Telegram o Facebook Messenger offrono agli utenti tantissime possibilità in più per personalizzare i propri messaggi al contrario degli SMS. I quali restano un’opzione di scorta, percorribile dai privati solo per comunicazioni con persone con cui non si è in confidenza.

Eppure se rapportiamo questo discorso del decadimento dei messaggi di testo al mondo del business, scopriamo che il risultato si ribalta. Infatti, le grandi aziende sta sfruttando le potenzialità del SMS marketing, e persino i piccolissimi imprenditori si stanno adeguando. L’obiettivo è sempre lo stesso: la promozione della propria attività.

Anche palestre, parrucchieri, ristoranti e negozi di abbigliamento sono molto attivi con gli SMS nel nostro Paese. Tali messaggi “semplici” vengono usati per informare i clienti su promozioni in atto, periodi di chiusura, variazioni di orario e altro. E spesso vengono create delle liste di clienti selezionati per promuovere iniziative speciali o per iniziative di fidelizzazione attraverso sconti.