L’argomento del giorno da molte settimane è ormai il 5G e il consumo energetico che aumenterà notevolmente; nonostante siano numerosi i consumatori e operatori telefonici che fremono per l’arrivo della nuova rete 5G, sono altrettanto numerosi coloro che hanno paura di un aspetto non per niente irrilevante: il consumo energetico.

Molti piani di lavoro saranno finalmente conclusi proprio grazie alla potenza della rete 5G e alle sue infrastrutture che saranno continuamente a lavoro; secondo uno studio condotto da CISCO (azienda specializzata nelle forniture di networking) saranno più di 28 miliardi i dispositivi connessi alla rete 5G e questo aspetto preoccupa numerosi consumatori e operatori telefonici poiché il consumo energetico decisamente aumenterà.

Consumo energetico in aumento: forse la causa è il 5G di Tim, Wind, Vodafone e 3 Italia

La rete 5G sarà presto in Italia e numerosi progetti potranno essere portati a termine; un aspetto importante ma anche preoccupante per i consumatori e per l’ambiente è quello del consumo energetico.

Leggi anche:  Vodafone Italia ha trovato vulnerabilità nelle apparecchiature Huawei

Nell’evento del Mobile World Congress 2019, l’azienda Vertiv ha mostrato i risultati del suo studio, secondo i quali il consumo energetico aumenterà del 170% in più entro l’anno 2026; per questo motivo, i consumatori e molti operatori telefonici sono preoccupati del suo arrivo anche se, secondo il professore universitario Emil Björnson la situazione migliorerà con il tempo e soprattutto con l’avanzamento della tecnologia.

Non resta che attendere i risultati di altri studi condotti, per scoprire se la rete di quinta generazione di Tim, Wind, Vodafone e 3 Italia sarà veramente un problema per il consumo energetico.