Tante le novità presentate al Google I/O di quest’anno, a partire dai nuovi smartphone della gamma Pixel, ovvero il Pixel 3A ed il Pixel 3A XL.

Durante la conferenza, Big G ha anche presentato il nuovo sistema operativo Android 10 Q che, tra le numerose funzionalità, introdurrà anche il tema scuro sulle applicazioni preinstallate sullo smartphone, comportando dunque un notevole risparmio energetico; si è inoltre parlato della Realtà Aumentata che verrà integrata nelle ricerche di Google e di Lens, ovvero il servizio del colosso di Mountain View che tramite immagine riesce a riconoscere un determinato oggetto, che permetterà di tradurre in automatico le immagini e tanto altro.

Ma diamo un’occhiata nel dettaglio alle novità presentate al Google I/O.

Google I/O 2019: realtà virtuale per le ricerche, modalità incognito di Google Maps e traduzioni simultanee di Google Lens

Insomma, pare proprio che Google stia rafforzando il modo in cui gli utenti possono visualizzare i suoi risultati di ricerca: non solo siti e notizie… presto, grazie all’implementazione della tecnologia della Realtà Aumentata nel motore di ricerca Google, sarà anche possibile visualizzare contenuti in 3D semplicemente puntando la fotocamera del proprio dispositivo sull’oggetto da rendere visibile.

Alla conferenza si è anche parlato di un aggiornamento di Google Maps che introdurrà la modalità in incognito. Questa modalità, disponibile sia per la versione mobile che desktop del servizio di mappe di Google, riduce al minimo la  localizzazione e il tracciamento delle ricerche.

Allo stesso modo, Google ha deciso di migliorare Lens (come dicevamo prima, un servizio che a partire dall’inquadratura di un determinato oggetto riesce a fornirne alcune informazioni) integrando un traduttore in grado di effettuare la traduzione simultanea di un testo tramite immagine o vocale. Con Google Lens sarà anche possibile ottenere più informazioni riguardo un ristorante: basterà inquadrare il menù e l’app ne indicherà i piatti più apprezzati, mostrando anche foto e recensioni rilasciate dagli altri utenti, mentre puntando la fotocamera sullo scontrino, l’applicazione Lens effettuerà il calcolo per dividere il conto tra più persone.

Leggi anche:  Google Maps: l'aggiornamento sorpende gli utenti con due novità mozzafiato

Google I/O: Android 10 Q è ufficiale, ecco le principali novità

Al Google I/O di quest’anno, Google ha ufficializzato la nuova versione del suo sistema operativo, Android 10 Q. Di molte funzionalità in arrivo con il nuovo OS ne abbiamo già parlato (clicca qui per leggere l’articolo dedicato), ma ne riassumiamo qui le più importanti.

Anzitutto, la novità più attesa: Android 10 Q introdurrà finalmente la tanto richiesta dark-mode. Il tema scuro potrà essere applicato ad ogni ambito del sistema operativo. Arrivano anche le Smart Reply e Suggested Actions, la prima funzione permetterà di inviare delle risposte predefinite, mentre la seconda funzione suggerirà invece le azioni compiute più di frequente in base al contesto.

Android 10 Q introduce anche una funzione che inserisce, in tempo reale, dei sottotitoli ad ogni genere di filmato. Google ha anche mostrato una particolare attenzione al tema del Benessere digitale: a tale proposito, la nuova versione del sistema operativo Android aggiunge la funzione Focus Mode che blocca temporaneamente tutte le applicazioni che rappresentano motivo di distrazione consentendo dunque all’utente di concentrarsi sul lavoro o sullo studio in modo molto più efficace.

Grazie alle impostazioni per il controllo parentale – che permettono, appunto, di limitare l’utilizzo dello smartphone da parte dei minori – sarà anche possibile approvare le applicazioni che i propri figli vogliono installare e impostare limiti di tempo per applicazioni specifiche.

Clicca qui per scoprire le altre novità in arrivo con Android 10 Q.