Dell, i portatili a rischio

Il vostro nuovo computer portatile Windows, in genere, viene fornito con svariati bloatware di cui non avete bisogno. Applicazioni, inutili, che rallentano il vostro computer appena tirato fuori dalla confezione. E occasionalmente, qualcosa preinstallato dal produttore, può addirittura rappresentare un serio rischio per la sicurezza. Come per chi ha i Dell.

Si, stiamo parlando proprio dei possessori di personal computer a marchio Dell. Ed è a loro che diciamo di aggiornare immediatamente, o di disinstallare altrettanto velocemente, l’applicazione Dell SupportAssistL’applicazione di supporto è preinstallata sulla maggior parte dei nuovi computer portatili con sistema Windows del brand statunitense.

 

Avete un computer Dell? Fate attenzione a questa applicazione di sistema

L’applicazione è definita come la prima ad essere dotata di una tecnologia di supporto proattiva e predittiva automatizzata del settore. Peccato però che sia vulnerabile ad un attacco informatico dallo scorso ottobre. Lo ha scoperto un ragazzo di 17 anni, spiegando come è facile accedere all’applicazione e sfruttare i suoi permessi per installazioni malevoli.

Dell SupportAssist, infatti, ha pieno controllo del sistema operativo perché in grado di installare driver aggiornati, nuove versioni di applicazioni di sistema ed applicativi totalmente nuovi. Un hacker competente, dunque, sarebbe riuscito a far installare all’applicazione qualsiasi software con codice malevolo all’insaputa dell’utente.

Leggi anche:  Il token delle banche tramite SMS non è sicuro, migliaia di SIM Clonate

Se è possibile dirottare le richieste di aggiornamento dell’applicazione con accesso a livello di amministratore, questo però può avvenire solo sulla stessa rete locale del PC, come ad esempio su un Wi-Fi pubblico del luogo di lavoro o della scuola. La soluzione più immediata è quella di rimuovere l’applicazione dal vostro personal computer.

Ed è sicuramente l’azione che intraprenderanno i più smanettoni, per salvaguardare i dati e le informazioni contenute sul proprio Dell. Altrimenti, è possibile installare l’ultima versione di SupportAssist, rilasciata proprio in queste ore. Si tratta della release 3.2.0.90 o successiva, che mette al sicuro la falla nel sistema di sicurezza.

È veramente strano che Dell, informata praticamente subito del problema, abbia impiegato così tanto tempo per mettere al sicuro la privacy dei propri clienti. Pensate che da ottobre scorso, l’aggiornamento è arrivato solo oggi; a 7 mesi di distanza.