youtube-logo-but-not-your-homie

Il capo di YouTube, Susan Wojcicki, ha risposto alle crescenti preoccupazioni su come gestisce i contenuti, compresi quelli che ricevono le promozioni più ambite. Ha riconosciuto il feedback che la sezione “Tendenza” tendeva a rielaborare il contenuto “ancora e ancora”.

La società ha promesso che il sito avrebbe avuto “almeno la metà” dei suoi video di tendenza provenienti da YouTuber. Il resto appartiene alla musica e agli sbocchi convenzionali. La compagnia era già vicina a quell’obiettivo, disse Wojcicki, ma avrebbe “allargato” quell’obiettivo.

Youtube non può fornire altro che vaghe promese

L’esecutivo ha anche promesso di affrontare problemi più seri, anche se non ha approfondito molti dettagli. YouTube “farà di più” per scoraggiare “crescenti” molestie da parte di altri creatori, ha detto Wojcicki. Allo stesso modo, il sito stava esaminando miglioramenti per prevenire l’abuso sul copyright manuale per brevi periodi di musica.

Leggi anche:  Youtube: basta vedere un video per ritrovarsi il conto corrente vuoto

Oltre a ciò, Wojcicki ha giustificato alcuni dei più controversi tentativi dell’azienda di mantenere un contenuto estremo. Riconosce la scelta di chiudere i commenti sui video di giovani ragazzi poichè ritiene che fosse un utile “compromesso” per proteggere i bambini.

Allo stesso modo, l’amministratore delegato ha affermato che la corsa di YouTube verso il filmato di riprese di Christchurch ha inavvertitamente avviato notizie innocenti e video di commento, ma è stato un compromesso “necessario” data la “posta in gioco” coinvolta.

Le risposte non hanno toccato alcune delle preoccupazioni evidenti di YouTube, tra cui la tendenza a tenere traccia dei video per includere informazioni errate. Allo stesso tempo, mostrano che YouTube è almeno consapevole di ciò che i suoi creators stanno dicendo, anche se non può fornire più di vaghe promesse per risolvere alcuni problemi.