chiamate anonime Whatsapp

WhatsApp nel corso delle ultime settimane – anche per celebrare il suo decimo compleanno – ha previsto interessanti novità per gli utenti. Gli sviluppatori cercano una crescita costante della piattaforma, rafforzando in maniera speciale quelle funzioni relative alla privacy ed alla sicurezza dei vari account.

Con la crittografia end-to-end degli scorsi mesi è stato fatto un bel balzo in avanti per la chat. Un ulteriore spinta verso il miglioramento arriverà con l’accesso attraverso impronta digitale o scansione del viso. Se questi aggiornamenti sono una buon passo in avanti, sulla piattaforma resta sempre un’anomalia a dir poco discutibile.

 

WhatsApp, come spiare tutti gli amici grazie all’estensione Desktop

Non molti sanno che attraverso WhatsApp Web è possibile visualizzare in tempo reale tutte le comunicazioni dei propri amici e dei propri conoscenti. Per spiare le chat, grazie ad un bug della piattaforma desktop, è necessario avere il possesso dello smartphone altrui anche per pochi istanti Ci si dovrà premurare solo di associare il profilo mobile della persona da spiare ad un proprio dispositivo fisso. L’associazione dell’account è automatica e ci sono password o autorizzazioni da comunicare.

Leggi anche:  WhatsApp potrebbe tornare a pagamento! Il nuovo messaggio vi truffa

Più volte negli scorsi mesi gli utenti hanno chiesto un pronto intervento da parte degli sviluppatori. Il team di sviluppo della chat sembra non ascoltare le segnalazioni delle persone ed almeno per ora il problema persiste. Grazie a questo bug, vanno a nozze tutte quelle persone maliziose che vogliono essere sempre mettere il naso tra le chat degli altri.