truffe telefoniche e bloccare telefonate call center

Sono mesi, ormai, che la situazione sembra essere sfuggita di mano. Sempre più utenti, infatti, segnalano centinaia di migliaia di truffe, subite dai Call center dei principali operatori telefonici italiani come Tim, Wind, Tre e Vodafone. Stando alle statistiche, la situazione è talmente seria che più di 1 persona su 5 ne è vittima e, di conseguenza, si ritrova a fine mese a saldare bollette ultra salate. Fin qui tutto apposto, se non fosse però che quelle bollette vanno pagate obbligatoriamente ed ecco che dopo il danno arriva anche la beffa.

Un problema che, a poco a poco, sta diventando sempre più serio. Non essendo quindi tutelati in queste situazione, l’unica soluzione è ricorrere a noi stessi. Scopriamo di seguito, quindi, come funzionano le truffe e come possiamo evitarle.

Truffe telefoniche: scopriamo insieme come evitarle

Le truffe telefoniche, quindi, provengono da alcuni dipendenti scorretti dei Call center dei principali operatori telefonici (attenzione, non direttamente dagli operatori) che, pur di vendere nuove offerte e chiudere nuovi contratti, se ne inventano di tutti i colori.

Il trucco utilizzato pare essere sempre lo stesso: gli operatori dei call center cercano di non farci capire nulla facendo giri di parole e parlando velocemente, in modo tale da nascondere alcuni costi extra tra tutte le parole che dicono. Un esempio di truffa più comune riguarda i modem che, ultimamente, vengono fatti passare come gratuiti ma, a fine mese, siamo costretti a pagarli profumatamente.

Se quindi volete evitare problemi del genere, seguite questi consigli:

  • contattare personalmente i Call center ufficiali degli operatori oppure utilizzare le chat dedicate sui social;
  • consultare i siti web degli operatori come Tim, Wind Tre e Vodafone per scoprire le tariffe originali;
  • buon senso, se l’offerta è troppo vantaggiosa, molto probabilmente potrebbe trattarsi di una truffa.