Può capitare a chiunque di non controllare il saldo del proprio credito telefonico residuo. Specie quando si hanno offerte a consumo, o promozioni che prelevano il pagamento per essere attive direttamente dal credito presente sulla SIM, è facile che ci si possa dimenticare di ricaricare o non lo si possa materialmente fare per una situazione di emergenza.

Ed ecco che TIM inventa una nuova promo che mette al sicuro da eventuali situazioni di questo genere: offre la possibilità di effettuare chiamate e navigare in internet anche con il credito a zero. Come?

Semplice, l’offerta “Sempre Connesso” di Tim dà al cliente un’autonomia di 48 ore per ricaricare la propria SIM da quando si è rimasti al verde. In ognuno di questi due giorni, pagando un sovrapprezzo di soli 90 centesimi al giorno, l’utente potrà continuare ad utilizzare il telefono per le chiamate e il browser per navigare.

Il costo complessivo dei due giorni, pari a 1,80 euro, verrà addebitato alla prima ricarica utile effettuata entro i due giorni. Si paga solo ciò che si consuma, perciò se ad esempio un cliente terminasse il proprio credito ma non effettuasse chiamate o non navigasse fino alla nuova ricarica, non dovrebbe pagare alcun sovrapprezzo.

Leggi anche:  TIM rilancia la sfida ad Iliad con 4.5G gratis e 50 giga a 7,99€ al mese

Se invece si utilizza questa promo durante uno solo dei due giorni di tempo disponibili, si corrisponderà l’importo relativo a quella sola giornata, ossia 90 centesimi.

Qualora il cliente dovesse risultare ancora in difetto, al terzo giorno potrà solo ricevere chiamate ed sms fino a che non avrà regolarizzato la propria posizione, ricaricando la SIM.

Naturalmente coloro che hanno sottoscritto l’opzione TIM Ricarica Automatica non saranno mai in difetto nel credito residuo, pertanto questa nuova promo non tange questa fascia di clienti.

Come comportarsi davanti a questa rimodulazione

Essendo questa una rimodulazione contrattuale a tutti gli effetti (come quella che Vodafone ha in programma per luglio) gli utenti sono liberi di accettare le nuove condizioni oppure di disdire l’abbonamento e cambiare gestore telefonico, senza incorrere in alcuna penale, purché il passaggio venga effettuato entro 24 ore dall’ultimo giorno di validità delle precedenti condizioni contrattuali. Maggiori dettagli sul sito Tim.it.