Facebook

Il social network Facebook ha deciso di dichiarare guerra alla disinformazione, cercando di trovare un modo per fermare le fake news che circolano sulla piattaforma. Le fake news che la piattaforma sta cercando di fermare riguardano principalmente i vaccini.

Negli ultimi anni l’argomento vaccini è diventato molto delicato, soprattutto se in rete circolano delle false informazioni. La decisione è arrivata in seguito alle pressioni del Congresso degli Stati Uniti. Scopriamo tutti i dettagli.

 

Facebook sta lavorando alle fake news sui vaccini

Gli esperti di Facebook stanno lavorando su alcuni algoritmi che effettueranno il downgrade a ricerche e feed di notizie che riguardano i vaccini, creati da gruppi di utenti contrari alla vaccinazione. La piattaforma darà meno visibilità alle pagine e ai gruppi che pubblicano fake news sulla vaccinazione, anche sulla piattaforma Instagram. Si precisa inoltre, che nessuna inserzione pubblicitaria che fa disinformazione sulle vaccinazioni avrà spazio sulla piattaforma.

Leggi anche:  Facebook non rilascerà Libra fino a quando le autorità non saranno felici

Il social potrà anche decidere di disattivare l’account pubblicitario delle persone che cercano di creare delle fake news sull’argomento. Il fine sarà quello di individuare con una maggiore precisione le notizie false che vengono diffuse su internet e soprattutto sui social. Alcuni membri di Facebook hanno anche fatto sapere che la piattaforma seguirà i protocolli forniti dall’Organizzazione Mondiale della Sanità e dai Centri Americani impegnati nel controllo della prevenzione delle malattie.

Più spazio verrà invece dato agli utenti che forniscono informazioni abbastanza accurate e soprattutto autorevoli, che riguardano sempre i vaccini. I post in questione guadagneranno i primi posti nei risultati di Google, mentre i gruppi no-vax non saranno inclusi tra quelli raccomandati.