IPTV: da ora il servizio è disabilitato per gli utenti TIM, Vodafone e Wind

Tutto ciò che viene trasmesso mediante IPTV e che riguarda Sky, Premium o qualsiasi altra piattaforma a pagamento, risulta illegale. Questo gli utenti lo sanno ma a quanto pare a loro fa comodo trattenere in casa questo tipo di servizio.

La ragione è semplice: si paga molto poco e si ha qualsiasi cosa. Infatti all’interno degli abbonamenti IPTV c’è davvero di tutto. Oltre alle due piattaforme sopra citate, ci sono anche Netflix e DAZN, ma non finisce qui dato che ci sono le pay TV di molti paesi del mondo. Attualmente le grandi aziende stanno lottando molto per evitare a questo sistema di crescere e sembra che qualche risultato sia stato finalmente tirato fuori. (Per i migliori decoder Android e per le offerte Amazon con codici sconto, cliccate qui ed iscrivetevi al nostro canale Telegram).

Leggi anche:  IPTV svelato su WhatsApp ma si rischiano multe da 30000 euro

 

IPTV: ecco come il tribunale di Milano ha dato scacco matto al servizio pirata che ora potrebbe scomparire

Tutti gli utenti che usano l’IPTV sanno che in alto nella schermata c’è una particolare dicitura che indica la fonte da cui il canale viene trasmesso. Questa spesso sta ad indicare un portale sul web che resta codificato e che continua a trasmettere H24.

Il tribunale di Milano dopo un esposto, l’ennesimo, di Sky ha scelto di emettere una sentenza. Questa obbliga i principali vettori telefonici fissi a bloccare il traffico in entrata su un noto sito che sarebbe No Freeze IPTV. In questo modo il servizio illegale potrebbe fortemente risentire, ma questo lo scopriremo certamente più avanti.