Ultimamente non si fa altro che parlare del 5G, la rete di nuova generazione che connetterà tutto… gli smartphone, le auto a guida autonoma, gli oggetti dell’Internet of Things e molto altro ancora. Anche al Mobile World Congress di Barcellona il 5G sembra essere uno dei temi centrali dell’evento, ed alcuni produttori hanno già cominciato a presentare le prime soluzioni che permetteranno di sfruttare le potenzialità di questa nuova tecnologia.

Anche i principali gestori telefonici che operano nel settore della telefonia mobile in Italia, tra cui Vodafone, TIM, Wind 3 e Iliad, hanno avviato i lavori e svolto i primi esperimenti che consentiranno di portare il nuovo standard di navigazione nel Bel Paese, e proprio qualche giorno fa, TIM e Vodafone hanno divulgato un comunicato in cui accennano ad una possibile partnership che, tra gli obiettivi principali, vede entrambi gli operatori lavorare assieme per favorire una maggiore copertura e diffusione della rete 5G. Le reti di quinta generazione dovrebbero essere lanciate in Italia entro la fine del prossimo anno, per cui è ancora presto per parlare delle proposte di TIM, Wind 3, Vodafone e Iliad e dei corrispettivi costi. Ma si potrebbero comunque azzardare previsioni prendendo come punto di riferimento il mercato mondiale.

Leggi anche:  5G: le nuove offerte low-cost di Tim e Vodafone che puoi già attivare

5G in Italia: quali sono i prezzi delle offerte TIM, Vodafone, Wind 3 e Iliad?

In alcuni Paesi del Nord Europa, in particolare in Finlandia ed in Estonia, sono già state divulgate informazioni riguardo gli abbonamenti che permetteranno di navigare alla velocità del 5G. In questi Paesi opera il gestore Elisa che ha offerto ai propri clienti giga in 5G, SMS e minuti illimitati per un prezzo complessivo di 50 euro circa. Non è detto che anche in Italia le offerte Vodafone, TIM, Wind 3 e Iliad per il 5G verranno vendute a prezzi così alti, ma con molte probabilità questi pacchetti non saranno commercializzati ai costi ai quali siamo stati abituati col 3G e col 4G. Alcuni analisti, infatti, hanno ipotizzato che, per recuperare le spese investite, le offerte Vodafone, TIM, Iliad e Wind 3 avranno costi che possono sfiorare o addirittura superare i 30 euro mensili.