WhatsApp: il 2019 porta una brutta sorpresa, multa da 300 euro agli utenti TIM e Iliad

La possibilità di eliminaremessaggi già inviati è stata accolta con grande giubilo dagli utenti di WhatsApp. Quando è passato oltre un anno e mezzo dalla release di questa funzione, sempre più persone utilizzano lo strumento che permette di cancellare parti di conversazioni.

L’unico paletto da rispettare, sino a questo momento, è quello della visualizzazione. I messaggi possono essere cancellati, per sé e per il destinatario, solo se quest’ultimo non ha visualizzato il testo dal suo smartphone.

 

WhatsApp, intercettare i messaggi che gli amici cancellano sulla chat

Da quelle che sono precise disposizioni degli sviluppatori, si evince che è praticamente impossibile leggere un messaggio quando questo va cestinato. Il vincolo è a dir poco ferreo, ma non definitivo. Gli utenti curiosi possono avvalersi di una via alternativa.

Leggi anche:  WhatsApp: vi sveliamo il trucco per usare tutte le emoji nascoste

Su Google Play esiste un software molto interessante chiamato “Notification History”. Grazie a questa app (questo è il link per il download per sistemi operativi Android) nessuno dovrà rinunciare al piacere di leggere messaggi cestinati. Il funzionamento di “Notification History” non potrebbe essere più semplice.

Il meccanismo dell’app si basa sulle notifiche in entrata: tra queste sono ovviamente comprese anche quelle relative a WhatsApp. Notification History si impegna a salvare di default tutte le notifiche giunte sul proprio smartphone. Il salvataggio, che lo ricordiamo è automatico, renderà praticamente inutile l’eliminazione del testo da parte dell’interlocutore. Quando il mittente cancellerà il suo messaggio, sullo smartphone del destinatario resterà sempre una traccia indelebile.