facebook

Facebook e i funzionari della Federal Trade Commission stanno discutendo in questo momento e negoziando per una multa di svariati miliardi di dollari. Questa somma servirà per punire la società, dopo ciò che è saltato fuori dalle indagini della FTC sulle pratiche utilizizate dalla società in materia di privacy, secondo The Washington Post. Sarebbe la più grande ammenda che la FTC abbia mai riscosso su una società tecnologica. Ma secondo il Post, l’ammontare specifico della multa non è ancora stato determinato.

La più grande multa mai imposta dalla FTC  fu di $ 22,5 milioni ai danni di Google nel 2012 dopo che i regolatori determinarono che la società aveva rintracciato gli utenti del browser Safari di Apple.

Nello stesso anno, Facebook ha stipulato un decreto di consenso con la FTC, accettando che non avrebbe più ingannato i suoi utenti dicendo loro che alcune informazioni sui loro profili sarebbero rimaste private.  Nel caso di Cambridge Analytica, le informazioni di circa 87 milioni di utenti sono state esposte, poi analizzate e infine vendute ad una società.

Leggi anche:  Amazon e le recensioni fake: la FTC americana fa pulizia e multa una società

Nuovi dati, nuovo caso

La FTC ha aperto la sua indagine investigativa su Facebook lo scorso marzo dopo la violazione di Cambridge Analytica e altre violazioni successive, come quella in cui un hacker è stato in grado di accedere ai dati da 29 milioni di account nei mesi successivi. Se sia Facebook che FTC non arrivano a una specie di accordo sulla multa, l’agenzia potrebbe scegliere di portare Facebook in tribunale per la sua negligenza.

Il mese scorso, il Washington Post ha riferito che la FTC potrebbe spingere per una sanzione superiore ai 22 milioni di dollari, ma i sostenitori della privacy e dei diritti civili hanno sostenuto che cifre come queste non spaventano sicuramente la società. Organizzazioni come l’Open Market Institute e il Colour of Change hanno scritto alla FTC chiedendo di far salire la multa ad almeno 2 miliardi.