Per un motivo o per un altro, tutti ci siamo ritrovati almeno una volta nel dover registrare una chiamata; per questo motivo, vogliamo illustrarvi alcuni modi per registrare una chiamata con un dispositivo mobile che sia Android o Apple. Alcuni consumatori, sono convinti del fatto che possa essere illegale registrare una chiamata ma in realtà, non è affatto così; registrare la conversazione durante una telefonata è totalmente legale nel momento in cui, l’altra persona è messa al corrente.

Ecco come registrare la conversazione durante una chiamata

La prima applicazione di cui vi vogliamo parlare è Cube Call Recorder ACR (clicca qui per scaricare): si tratta di un applicazione che permettere non solo di registrare una conversazione telefonica ma addirittura di registrarla anche sui social network; dunque, il consumatore che riceve una chiamata su Whatsapp, Messenger, Skype o Telegram può registrare la conversazione grazie a questa app.

Leggi anche:  Android: le migliori app di Gennaio 2019 sono gratis sul Play Store

La seconda applicazione è Call Recorder: è un applicazione gratuita e può essere scaricata sia su un dispositivo Android (clicca qui per scaricare) che su dispositivo Apple (clicca qui per scaricare); una volta scaricata, l’applicazione appena aperta richiederà alcune autorizzazione che gli consentiranno di registrare le chiamate.

Infine, parliamo di TapeACall (clicca qui per scaricare): una applicazione che ha due versioni: la versione gratuita consente all’utente di registrare solo i primi 60 secondi della chiamata mentre la versione a pagamento non presenta alcun limite e ha un costo di 9,99 Euro. Se il consumatore ha necessità di registrare una chiamata che deve effettuare, allora dovrà prima aprire l’applicazione; mentre, per le chiamate in entrata dovrà prima rispondere e poi aprire l’applicazione.