Mediaset PremiumMediaset Premium sta cercando di coinvolgere più utenti possibili nell’attivazione di un nuovo contratto di fornitura e di accesso ai canali aziendali con due differenti tipologie di abbonamento, rispettivamente da 14,90 15 euro al mese. Il consumatore può decidere di attivare l’una o l’altra opzione, senza comunque andare ad inficiare il risultato finale.

Considerando entrambe le pay TV disponibili in Italia, Mediaset Premium si trova indubbiamente alcuni passi indietro rispetto alla diretta concorrente per vari motivi, prima fra tutti l’assenza completa dell’alta definizione, senza comunque dimenticare la non possibilità di accesso ai contenuti sportivi/calcistici.

In ogni caso, per cercare comunque di ritagliarsi un piccolissimo spazio nel cuore dei consumatori italiani, l’azienda ha deciso di proporre due differenti tipologie di abbonamenti.

 

Mediaset Premium: grandissimi abbonamenti per tutti

La versione classica prevede la possibilità di accesso, dietro il pagamento di 14,90 euro al mese, a tutti i contenuti aziendali. La richiesta dell’azienda prevede però l’addebito diretto su conto corrente bancario, di conseguenza in tanti potrebbero non essere pienamente soddisfatti a decisi di assecondarne le richieste, per questo motivo è stato realizzato un differente contratto prepagato con durata fissa di 30 giorni e prezzo standard di 15 euro.

Leggi anche:  Mediaset Premium: ecco il nuovo abbonamento che sfida Sky e DAZN

In questo caso, infatti, ricordiamo che l’utente andrà a pagare direttamente la quota stabilita e, al termine del periodo promozionale, non dovrà rinnovare nulla o andare a pagare penali di alcun tipo, si assisterà alla disattivazione completa automatica. Per continuare a collegarsi a Mediaset Premium sarà assolutamente necessario provvedere all’acquisto di un contratto standard o di una smart card ricaricabile.