hacker

La rete 4G presenta dei gravi problemi che mettono in pericolo tutti i consumatori che la utilizzano; alcuni ricercatori provenienti dalla Purdue University e Iowa University hanno scoperto delle vulnerabilità sulla rete 4G. Tali vulnerabilità permetterebbero ad un qualsiasi hacker di impadronirsi di qualsiasi smartphone collegato alla rete.

Clienti Tim, Vodafone, Wind e 3 Italia spiati dagli hacker

Ogni consumatore che utilizza una connessione dati 4G rischia dei seri pericoli perché un hacker avrebbe il controllo totale del dispositivo mobile; le vulnerabilità riscontrate sono suddivise in tre protocolli:

  • Un protocollo che spiega come l’hacker riesce a impadronirsi dello smartphone;
  • Un secondo protocollo che spiega come riesce a rubare tutte le informazioni necessarie;
  • Un ultimo protocollo che spiega come l’hacker riesce a disconnettere completamente il dispositivo mobile.

Tutti i consumatori che utilizzano una rete 4G devono prestare maggiore attenzione perché l’hacker riesce con facilità ad impadronirsi dello smartphone; con delle attrezzature specifiche riesce a creare una falsa cella 4G a cui lo smartphone si collega e in automatico si indirizza ad un sito web dannoso; così facendo, l’hacker ha tutte le informazioni necessarie per impadronirsi dello smartphone e ha libero accesso ad ogni cosa, come se fosse il suo proprietario.

Leggi anche:  Wind, Tre, Iliad, TIM e Vodafone: quale ha la rete 4G più diffusa in Italia?

L’hacker viola la privacy della vittima: potrebbe leggere i messaggi, ascoltare le conversazioni durante le chiamate, potrebbe inviare falsi messaggi e impossessarsi di video o immagini che ci sono sullo smartphone. I consumatori più a rischio sono i clienti TimWindVodafone 3 Italia ma anche tutti i consumatori che hanno un gestore telefonico che gli permette di navigare in 4G.