Mediaset PremiumI prezzi del nuovo abbonamento di Mediaset Premium li potremmo definire quasi al minimo storico, sopratutto per la possibilità di richiedere l’attivazione di un nuovo contratto senza vincoli contrattuali, o meglio dalla durata già definita in partenza. L’offerta contrasta la soluzione di Sky, arrivando così a convincere un numero sempre crescente di utenti al cambio generazionale.

I limiti dell’abbonamento di Mediaset Premium sono ormai noti a tutti, il più importante è l’assenza completa dei canali sportivi (se non i due di Eurosport) a causa dell’acquisizione dei diritti da parte di DAZN Sky. Al secondo posto, ma comunque in grado di incidere sulla scelta finale, troviamo la non possibilità di godere dell’alta definizione, ogni canale del palinsesto aziendale è riprodotto esclusivamente con qualità SD (se non con l’utilizzo dell’applicazione mobile Premium Play).

Dall’altro lato invece possiamo appoggiarci su un vantaggio specifico, gli utenti non devono installare una parabola satellitare sul tetto di casa, la visione è possibile tramite il digitale terrestre, di conseguenza basterà inserire la smart card nello slot della televisione, ed il gioco è fatto.

Leggi anche:  Mediaset Premium: novità, nuovi servizi e il ritorno della Champions

 

Mediaset Premium: prezzo incredibile per il nuovo abbonamento sul digitale terrestre

Se arrivati a questo punto aveste ancora dei dubbi, sappiate che potete richiedere l’abbonamento prepagato. Spendendo solamente 15 euro riceverete una smart card con 30 giorni di accesso a tutti i contenuti aziendali (pacchetti Serie TV, Cinema e Sport), al termine dei quali nessuno vi obbligherà a rinnovare l’iscrizione.

L’idea nasce per fornire la possibilità di godere del servizio offerto da Mediaset Premium, provarlo senza impegno ed eventualmente poi procedere all’acquisto del contratto base da 14,90 euro al mese per sempre.